Pagamento e-commerce: i metodi più utilizzati

E-commerce e pagamento: un binomio da non sottovalutare. La modalità di pagamento è uno degli aspetti principali da considerare quando si apre uno shop online. Contribuisce, infatti, a far sì che la piattaforma sia funzionale e accompagni l'utente in un percorso di vendita vincente e a definire la fiducia che i clienti nutriranno verso il tuo negozio online. 

Ma quali sono i metodi di pagamento più usati per le piattaforme e-commerce? Scopriamoli assieme.


I METODI DI PAGAMENTO PIÙ USATI E SICURI

CARTA DI CREDITO

La carta di credito è la forma di pagamento più utilizzata e vince per praticità e sicurezza. Basta inserire poche informazioni come intestatario, numero di controllo e scadenza della carta, e in pochi click l'acquisto è fatto. La somma pagata arriva velocemente al destinatario, dando il via all'intero processo di spedizione. 


DIGITAL WALLET: PAYPAL, SATISPAY, APPLE PAY, GOOGLE PAY, WHATSAPP PAY

PayPal è senza alcun dubbio il servizio di pagamento online maggiormente apprezzato dagli utenti del web e riconosciuto come il più sicuro e affidabile. Il suo punto di forza sta nella celerità e praticità: non richiede particolari documenti per essere attivato, basta fornire una mail per trasferire denaro ed è a costo zero. 

Non occorre fornire coordinate bancarie o dati della carta di credito. 

Esistono due tipologie di conto PayPal: privato e business. Per un e-commerce occorre, ovviamente, fare riferimento alla modalità business quanto non ha alcun limite di ricezione o invio, in caso di resi. Unico contro di Paypal sono le commissioni su importi molto grandi, che possono risultare impegnative. 

Una gran parte di pagamenti e-commerce effettuati con mezzo Paypal riguarda il settore dell?elettronica di consumo e dell?informatica. 

PayPal rientra tra i digital wallet, i servizi che consentono ai privati di effettuare transazioni e pagamenti online in modo sicuro senza diffondere i dati della carta. Tra questi vi sono anche:

-Satispay, l'app Made in Italy con cui effettuare micropagamenti con il proprio smartphone, acquistare servizi, effettuare ricariche telefoniche, fare donazioni, scambiare denaro con i propri amici, il tutto all'insegna della facilità d'utilizzo, semplicità di funzionamento e sicurezza delle transazioni

-Apple Pay, servizio che consente di pagare nei negozi fisici e online, nelle app che lo supportano e sui siti web in Safari usando l'iPhone, l'iPad, il Watch o il Mac. I pagamenti avvengono in modo veloce, semplice e sicuro tramite tecnologia NFC e previa associazione della carta di credito, di debito o carte del punto vendita all'account Apple.

-Google Pay è ilportafogli digitale aperto a tutti i dispositivi ideato da Google per raggruppare in un'unica applicazione carte di credito e bancomat dell'utente, senza doverle portare più con sé fisicamente. Grazie a Google Play è possibile completare acquisti su Play Store, siti di e-commerce e store online di marchi famosi. Inoltre, questa app targata Big G ha introdotto il supporto alle carte d'imbarco e ai biglietti per eventi, tra cui i concerti. 

-WhatsApp Pay potrebbe essere il metodo di pagamento del futuro prossimo. Si tratta di un nuovo sistema di pagamento del tutto digitale capace di rendere semplice ed immediato l'invio di denaro da un utente ad un altro e di effettuare acquisti sui vari siti di e-commerce. 


STRIPE PAYMENTS

L'alternativa diretta a PayPal è Stripe Payments, che offre numerosi vantaggi dal punto di vista dell'integrazione e della personalizzazione. Permette di effettuare pagamenti direttamente sull'e-commerce con interfaccia integrata nel sito. 

Acquistare è semplicissimo e prevede meno click rispetto a Paypal: non richiede, infatti, alcuna registrazione. Un punto a sfavore di Stripe è sicuramente la mancanza di tariffe a scaglioni.


GESTPAY

GestPay è un gateway di pagamento sviluppato dal Gruppo Banca Sella. È stato il primo POS virtuale sviluppato proprio per gli e-commerce, non prevede canoni mensili, ma solo una fee di ingresso. Facilmente integrabile in tutte le piattaforme e-commerce, è estremamente semplice da usare.  

Quando il cliente sceglie questo metodo di pagamento, nella fase conclusiva dell'ordine, viene reindirizzato su una pagina di GestPay in cui inserire i dati della sua carta di credito. Terminato il pagamento, l'utente tornerà all'e-commerce, atterrando su una thank you page. 

Come per PayPal, anche in questo caso le commissioni su volumi di affari alti potrebbero risultare piuttosto gravose, aspetto che, però, non mina l'efficacia di Gestpay. 


BONIFICO BANCARIO

Meno utilizzato all'estero, il bonifico bancario rientra tra i metodi di pagamento presenti tra gli e-commerce italiani. Questa tipologia di pagamento genera fiducia nel cliente, ma non brilla quanto ad immediatezza: occorre infatti aspettare che il cliente faccia fisicamente il bonifico, interrompendo il processo di vendita sul sito. 

Un vantaggio è sicuramente dato dalla conoscenza di questo metodo di pagamento, in quanto diffuso anche, e forse maggiormente, offline. Il bonifico bancario è utilizzato prevalentemente nel turismo per la vendita di pacchetti viaggio o nella stipula di polizze assicurative online. È preferibile al contrassegno, un metodo "antiquato" che permette al cliente di pagare al momento del ritiro dell'ordine in contanti. 

E tu quale metodo hai scelto per il tuo e-commerce e per garantire ai tuoi clienti di pagare ed effettuare acquisti in sicurezza? 


Ti aiutiamo a sviluppare il tuo e-commerce! Contattaci adesso

Scopri in che modo possiamo rendere il tuo business online più competitivo e migliorare le tue performances di vendita, contattaci adesso e ti presenteremo tutti i dettagli della nostra soluzione di e-commerce integrata costruita su misura per te.