Fattura elettronica B2B: in cosa consiste?

Dopo la fattura elettronica verso la Pubblica Amministrazione, il nostro Paese si appresta alla fatturazione elettronica tra privati. Introdotta con la legge finanziaria 2008, la fattura elettronica B2B una normale fattura, la cui particolarit il formato digitale. Parliamo di fatturazione B2B in quanto concerne tutti i soggetti dotati di partita Iva, con particolare attenzione a tutte le relazioni dalla produzione all'ingrosso, fino al dettaglio, ad esclusione solo della vendita ai consumatori finali.

Dall'emissione alla conservazione: tutti i processi che riguardano tale documento sono digitali purch il formato elettronico garantisca l'integrit del contenuto, l'autenticit dell'origine e la leggibilit.

Per permettere ai privati, cos come alle pubbliche amministrazioni, di gestire con semplicit questa tipologia di documenti, l?Agenzia delle Entrate e la Sogei hanno messo a punto un sistema gratuito per le fatture elettroniche, il Sistema di Interscambio (SdI). Attualmente la fatturazione elettronica B2B facoltativa ma diventer obbligatoria a partire dal 1 gennaio 2019. Va, inoltre, considerato che stato gi introdotto l'obbligo, a partire 1 luglio 2018, di emettere fattura elettronica per le cessioni di benzina o gasolio per motori e per le prestazioni rese da subappaltatori nel quadro di un contratto di appalti pubblici. A partire, invece, dal 1 settembre 2018, l'obbligo di fatturazione elettronica riguarder i soggetti extra-UE per quanto concerne le fatture emesse in ambito tax free shopping (ai sensi dell?art.4-bis del Decreto Legge 22 ottobre 2016, n. 193).