SEO: i 5 trend del 2021

Si sa, la SEO è in continua evoluzione e restare aggiornati è indispensabile. Gli aspetti e le metriche di cui tenere conto sono davvero tanti: traffico, backlink e condivisioni social, solo per citarne alcuni.

Ma quali sono i nuovi trend in ambito SEO di questo 2021? Scopriamo assieme le 5 novità principali.

1 - LA RICERCA VOCALE INFLUIRÀ SULLE QUERY DI RICERCA

L'assistente vocale di Google, Siri di Apple e Alexa di Amazon hanno aperto la strada alla ricerca vocale, sempre più utilizzata. Si prevede che  la percentuale di famiglie che possiederanno un altoparlante intelligente entro il 2022 sarà del 55%.

Appare, quindi, evidente che questo aspetto è da tenere conto per una SEO efficace. Occorre considerare le parole chiave e, partendo da queste, identificare frasi più lunghe usate nelle conversazioni e, quindi, nella ricerca vocale. Diverso, invece, il modo di fare ricerche quando si digita: in tal caso si cerca sempre di abbreviare. 

2- L'OTTIMIZZAZIONE PER I DISPOSITIVI MOBILI INFLUIRÀ SULLE CLASSIFICHE DI RICERCA

Nel 2019 Google ha implementato l'indicizzazione mobile first: il motore di ricerca guarda principalmente alla versione mobile di un sito Web, considerandola la versione "principale" rispetto a quella desktop. Si prevede che, entro il 2025, quasi il 73% degli utenti accederà a Internet esclusivamente tramite dispositivi mobili. 

Cosa fare allora per verificare l'ottimizzazione del tuo sito? Eccoti alcune indicazioni preliminari: 

-verifica se e quanto il tuo sito è responsive con il test gratuito di Google "PageSpeed Insights"

-analizza il rapporto di "Usabilità su dispositivi mobili" in Google Search Console

Per essere certo che la tua pagina sia user-friendly, devi assicurarti che Google possa eseguire la scansione dei tuoi URL.

3- I CONTENUTI LONG FORM AIUTERANNO A MIGLIORARE I RANKING

I long read di oltre 3.000 parole ottengono il triplo del traffico e il quadruplo delle condivisioni. Non solo: ricevono anche 3, 5volte più backlink rispetto ad articoli di lunghezza media. 

Lunghezza sì, ma senza dimenticare la qualità: perché Google ti premi devi fornire ai tuoi utenti informazioni utili, condivisibili e che li facciano sentire coinvolti. 

Suddividi il contenuto in sezioni con sottotitoli H2 e H3 e inserisci link di fonti autorevoli. 

4- SEMPRE PIÙ VIDEO E IMMAGINI NELLA STRATEGIA SEO 

Video, video e ancora video: non possono assolutamente mancare nella strategia dei tuoi contenuti SEO. Lo stesso canale video va ottimizzato con nome, descrizione e parole chiave. 

Altro elemento capace di attrarre l'utente sono le immagini: il sito deve essere arricchito con immagini di alta qualità e, ovviamente, pertinenti che sappiano raccontare la tua attività e i tuoi prodotti/servizi. Personalizza sempre il nome del file delle immagini caricate e inserisci i tag alt.

5 - I FEATURED SNIPPET DIVENTERANNO PIÙ RILEVANTI

I Featured Snippet diventeranno più rilevanti: implementati nel 2017, assumono sempre più un ruolo decisivo nei motori di ricerca. 

Uno snippet in primo piano è uno strumento utilissimo per essere nella prima, tanto ambita, pagina dei risultati del motore di ricerca e "rubare" traffico alla concorrenza. Gli snippet in primo piano mostrano una porzione di informazioni, spesso sotto forma di domanda e risposta, un breve elenco puntato, una guida pratica. La funzione della ricerca di Google "people also ask" può essere utile per trovare ispirazione e creare snippet centrati e interessanti. 

Scopri in che modo possiamo portare online il tuo business e migliorare le tue performances di vendita, contattaci adesso e ti presenteremo tutti i dettagli della nostra soluzione di e-commerce integrata costruita su misura per te.