WEB 2.0

Cosa si intende per Web 2.0
Il Web 2.0 un termine utilizzato per indicare il primo importante stadio di evoluzione di Internet: dal web fatto di siti internet gestiti da esperti che pubblicano informazioni fruibili da tutti , ad un web fatto di siti internet che consentono a tutti di pubblicare e condividere informazioni verso tutti.

Tecnicamente si tende a indicare come Web 2.0 l'insieme di tutte quelle applicazioni online che permettono uno spiccato livello di interazione tra il sito e l'utente (blog, forum, chat, sistemi quali Wikipedia, Youtube, Facebook, Myspace, Twitter, Gmail, Wordpress, Trip advisor ecc.).

Il Web 2.0 rappresenta quindi un approccio filosofico alla rete che ne connota la dimensione sociale, della condivisione, dell'autorialit, della produzione di contenuti rispetto alla mera fruizione: sebbene dal punto di vista tecnologico molti strumenti della rete gi preesistevano nel web 1.0, proprio questa nuova modalit di utilizzo della rete ad aprire nuovi scenari fondati sulla compresenza nell'utente della possibilit di fruire e di creare/modificare i contenuti multimediali.

Dai siti web personali ai blog al social networking
Se prima la costruzione di un sito web personale richiedeva la padronanza di elementi di HTML e programmazione, oggi con i blog chiunque in grado di pubblicare i propri contenuti, dotandoli anche di veste grafica accattivante, senza possedere alcuna particolare preparazione tecnica.

Se prima le comunit web erano in stragrande maggioranza costituite da esperti informatici, oggi la situazione completamente ribaltata. I principali produttori di blog sono scrittori, giornalisti, artisti le cui attivit non presuppongono una conoscenza informatica approfondita.

Grazie alle applicazioni del web 2.0 oggi tutti possono pubblicare una informazione, una esperienza o una opinione sul proprio blog, su facebook,oppure su youtube, anche semplicemente ponendo il loro commento o valutazione alla notizia, e questa informazione, liberamente espressa, pu risultare utile ed efficace per altre persone, generando una nuova forma spontanea di cultura ed un nuovo canale di accrescimento culturale o apprendimento.