Video digital strategy: perché è importante

Il contenuto video è il preferito dagli utenti: immediato, diretto, può trasferire informazioni in poco tempo e può emozionare. Suscita curiosità e, se ben ideato e realizzato, rende i brand “più umani”, avvicinandoli agli internauti e potenziali clienti. Collabora, quindi, nella costruzione della fiducia nel marchio.
Appare, quindi, evidente che una strategia di digital marketing di successo non può prescindere da una video strategy: i contenuti video vanno pianificati secondo gli obiettivi di business che si vogliono raggiungere. Prima di passare alla realizzazione dei video occorre, quindi, riflettere per stabilire che tipologia di video fare, quali messaggi e contenuti trasmettere attraverso gli stessi, il target da raggiungere e che obiettivo i diversi video devono avere.

TIPOLOGIE DI VIDEO
Prendiamo ad esame alcune tipologie di video:

  • video virali o Hero: immediati, spesso divertenti e dissacranti. Hanno sicuramente un grosso impatto, ma dopo il boom iniziale perdono di efficacia. Occorre pensare al video virale e, ancor di più, a strutturare dei contenuti successivi che mantengano la popolarità raggiunta. Sì ai video virali, ma solo se pensati in una strategia che comprenda anche video seriali.
  • video Help: meno creativi o efficaci se l’obiettivo è creare stupore nell’audience, ma assolutamente da non sottovalutare per la loro importanza dal punto di vista informativo. Spiegano cosa fa l’azienda, da chi è composta, che sono i clienti o, ancora, possono essere dei tutorial per fornire informazioni e competenze.
  • video Hub: sono i video seriali, da pubblicare almeno una volta alla settimana. Devono rientrare in un format, una struttura ben definita che si articoli in varie puntate, che sappia essere coerente e sempre interessante.

MULTICHANNEL

Un video ben realizzato può essere condiviso su più piattaforme, ma i risultati possono essere differenti a seconda del canale in questione. Un video può essere più performante su un social che su un altro, ma al tempo stesso non è detto che un utente segua l’azienda su tutti i diversi canali. Occorre sempre pensare al destinatario/pubblico del video e al “luogo virtuale” in cui il video stesso sarà utilizzato, per rispondere con maggiore precisione alle richieste dell’audience e ai criteri dello strumento, così da sfruttarne tutte le potenzialità.
Come sempre avviene nel marketing, ogni risultato va misurato e studiato attentamente: solo attraverso un'attenta analisi dei dati, è possibile capire se la strategia video in atto sta funzionando bene, raggiungendo gli obiettivi prefissati.

Hai bisogno di un supporto per far crescere le tue vendite? Contattaci, sapremo consigliarti le giuste strategie di marketing e mettere in pratica tecniche ad hoc per il tuo business.