29/10/2011 - PEC, scade il 29 novembre il termine ultimo per le imprese

Le aziende che devono comunicare al Registro Imprese il loro indirizzo di Posta Elettronica Certificata, per non incorrere nelle sanzioni, hanno tempo fino al 29 novembre prossimo.

Infatti l'articolo 2630 del Codice Civile prevede al Comma 1 una sanzione pecuniaria da 206 a 2.065 euro per chi non esegue in tempo la comunicazione della propria casella di Posta Certificata.

L'indirizzo PEC rappresenta per le imprese, il passo conclusivo per l'adeguamento alla normativa in materia di Posta Certificata, a tutti gli effetti una importante innovazione nella Pubblica Amministrazione. I vantaggi che tutto questo porterà sarà un risparmio di tempo e soldi, la garanzia sull'avvenuta consegna della mail, il valore legale che la stessa assumerà nel momento della ricevuta di consegna e infine la tracciabilità che la casella di posta avrà sempre.

La procedura da seguire per comunicare l'indirizzo di Posta Elettronica Certificata è la seguente:
Presentare una pratica di Comunicazione Unica compilata al modello S2, riquadro B, con la data di invio della pratica stessa, il tipo atto C-Comunicazione e codice atto A99, il riquadro 5 con l'indicazione dell'indirizzo PEC e il Modello XX con l'indicazione della dicitura “Comunicazione indirizzo posta elettronica certificata dell'impresa esente da diritti e bollo ai sensi dell' art. 16 c. 6 D.L. 185/2008 convertito nella L. 2/2009″.

Nel caso non abbiate ancora provveduto alla creazione ed attivazione della casella PEC per la vostra azienda, contattateci e provvederemo noi ad attivare la casella PEC collegata al vostro dominio internet.