Cronologia di Google: sicuri di aver cancellato tutto?

Non è una novità ma fa ugualmente paura: Google traccia e registra da sempre tutte le nostre ricerche online (comprese quelle che abbiamo invano cancellate!).

L'utilizzo di alcuni servizi Google, quali la Ricerca (ovunque, sia su pc che su telefonino o tablet), i propri itinerari con Google Maps, la ricerca e la visualizzazione dei video su YouTube o la visualizzazione di siti con Google Chrome, una volta loggati con un account gmail su qualunque tipo di dispositivo, ha come esito finale un'accurata conservazione e catalogazione della nostra attività sul web.

La novità è che oggi è possibile accedere a questi contenuti, alla nostra storia che si dipana tra video, immagini, ricerche, mappe, e modificarla eliminando definitivamente le attività più sensibili. Per il dettaglio dei contenuti basta accedere a: https://myactivity.google.com/myactivity .

L'utente può intervenire sull'attività di raccolta dati di Google modificando le impostazioni e quindi il modo in cui il colosso registra la cronologia di navigazione ma anche la nostra posizione, le informazioni memorizzate sul nostro dispositivo tipo Contatti, calendari e app, le ricerche youtube, l'eventuale registrazione vocale. Inoltre è persino possibile creare un archivio e scaricare le proprie ricerche passate dal motore di ricerca.